Categorie articoli
Ultimi commenti inseriti

07/05/2015

Fare Start Up è un'impresa.


Presentare la propria idea di business è una fase delicata. Scopriamo quali sono gli errori più comuni da evitare!

Inserito in: Giovani e Lavoro
Autore: Master Woman

Il mondo delle startup italiane è stato caratterizzato da un periodo molto florido, che ha portato fino ad oggi a ben 3883 aziende iscritte nella sezione delle start-up innovative in Italia. Alta la concentrazione in Lombardia con oltre 800 aziende iscritte, seguite dall’Emilia Romagna e dalla regione Lazio.  Ma tra queste, quali sono state le start up milionarie? In tutta Italia le start up di questo tipo sono 13 (tutte nate tra il 2008 e il 2009), ormai non più iscritte per legge nella sezione start up innovative del registro delle imprese della Camera di Commercio. Moltissimi nomi noti. Sardex, la moneta virtuale di Carlo Mancosu e Gabriele Littera. Sono diventati grandi anche gli aerei ultraleggeri di BlackShape, quasi come un simbolo di un’Italia che sa fare innovazione nonostante tutto. Altre storie diventate un po’ un’icona delle startup italiane, tra le quali ricordiamo anche VisMederi, BookRepublic, Lean Product, Acoma, Crestoptics, XGlab. Ma per diventare una start up di successo e poi  trasformarsi in breve tempo in un’azienda con un fatturato alto, la ricetta non è certo semplice. Le parole chiave sono “innovazione” e “idee buone” che non necessariamente richiedono investimenti da capogiro e rilevanti supporti finanziari. Tale considerazione è importante, perché sfata la convinzione che ci sia una  preclusione degli investimenti stessi a chi non disponesse di rilevanti risorse finanziarie o non ha facile accesso a quegli strumenti di capital venture, nati per essere tali solo a chi frequenta i salotti della grande finanza . Sebbene questi rappresentano ancora dei seri ostacoli in Italia ad un facile ingresso nel mercato delle “start up”, desideriamo tuttavia aprire una speranza  a chi è portatore di un’idea originale, perché la rete internet ha ormai di fatto aperto molte barriere culturali nel nostro Paese, lasciando di fatto i medi e piccoli startuppers italiani nella condizione di accedere a nuove forme di finanziamento (come il microcredito) e di servizi a sostegno delle imprese per presentarsi agli investitori (black angels, crowdfunding ecc.). nel modo migliore. Generare un interesse di tipo economico su un’idea d’impresa non risulta essere cosa facile. Nel precedente articolo abbiamo raccontato come sia necessario strutturare l’idea progettuale, capace di raccontare l’idea di business; in questo articolo, invece,  vi sintetizziamo di seguito gli errori più comuni che si commettono nella costruzione e nella presentazione di un pitch per una nuova idea di business:  

1.       Introduzione: essere sicuri che chi ci ascolta possa comprendere velocemente su cosa si sta lavorando.

E’ necessario, quindi, curare al meglio la comunicazione in questa fase. Per chi è da molto tempo coinvolto nell’idea progettuale risulta  quasi naturale raccontare il proprio progetto; questo però non deve andare a discapito della completezza e della chiarezza della presentazione. Quando preparate un pitch, cercate di “fare le prove” con chi non conosce l’idea e può darvi un feedback diretto su cui tarare la presentazione. La prima regola è sempre gestire le obiezioni in anticipo.

2.       Progressi: devi conoscere i numeri (business plan alla mano)

Uno degli errori più comuni è quello di presentarsi agli investitori senza avere una conoscenza approfondita degli elementi del business plan del progetto. Il business plan, soprattutto se fatto bene, è un altro elemento di vantaggio per dare concretezza al progetto davanti agli occhi di chi vuole investire in una nuova e giovane realtà aziendale.

3.       Dimensione del mercato: partire da un’analisi ideale del mercato di riferimento, senza soffermarsi su elementi concreti e di testing

La vostra start up è innovativa perché risponde ad un’esigenza reale di mercato. Questa è una considerazione da non dimenticare quando siamo al punto di dover descrivere il mercato di riferimento. La presentazione dei dati di mercato deve essere quanto più realistica, meglio se supportata da brevi fasi di testing.

4.       Approfondimenti: ricordare che bisogna far capire qualcosa che potrebbe essere contro intuitivo

Il pitch deve essere strutturato in maniera efficace, offrendo anche  elementi di approfondimento, proprio per superare quelle obiezioni naturali, che posso scaturire da idee di impresa non prontamente intuibili. Coinvolgere il proprio pubblico di investitori nell’idea d’impresa è l’arma a vostro vantaggio.

5.       Team: le competenze del team devono essere integrate in maniera univoca ed idonea al business di riferimento

Una parte della presentazione deve essere dedicata anche alla composizione del team, per raccontare come le competenze delle persone che lo compongono siano ben integrate.

6.       Chiedere soldi

Evitare di avanzare questa richiesta al primo incontro. L’incontro con gli investitori deve avere come primo obiettivo la costruzione di una relazione di fiducia, a cui può seguire un successivo appuntamento per valutare insieme l’interesse per l’idea di business.





Data di ultima modifica: 07/05/2015


Articoli correlati
Come avviare una Start Up

Commenta l'articolo
Voto (1) (10)
Commento
  Per lasciare un commento devi registrarti al sito
Clicca QUI per registrarti


4 Giugno 2015

A mio parere, bisognerebbe curare molto di più l'aspetto dell'Employer Branding, i cui contenuti formativi dovrebbero essere inseriti nei percorsi dedicati all'area HR. E' un aspetto centrale per comprendere come le soft skills digitali possono essere di supporto ai processi organizzativi. Leggi commento
8 Maggio 2015

Ritengo molto efficace la costruzione di una buona social reputation. Ad esempio uso quotidianamente Linkedin per mantenere aggiornato il mio profilo professionale. Quello che, invece, percepisco come esigenza personale, che estendo anche a nome dei miei colleghi, è un’offerta ad hoc dedicata a percorsi mirati di personal branding. Leggi commento

Utenti più attivi

Master Mind

50 articoli - 5 Commenti

Master Woman

10 articoli - 0 Commenti

Walter Mark

1 articoli - 0 Commenti

Patrizia Simonetti

30 articoli - 0 Commenti

Roberto Porreca

2 articoli - 0 Commenti

Remo Vegni

1 articoli - 0 Commenti

Margherita Ciciarelli - psicologa e psicoterapeuta

18 articoli - 0 Commenti

Erika Mastrantonio

3 articoli - 0 Commenti

Tag cloud
formazione dipendenti azienda    apprendimento e aggiornamento e-learning    mercato    durata    come parlare in pubblico    esercitazioni    professionalità    cfo    voglia di fsare    il tempo di un master    corpo docente    corpo docenti    business    come fare una riunione    confronto    lezioni    selezione    organizzare una riunione    svantaggi    sabato    fisso    specializzazione    stage esercitazioni    master formula week end    come scrivere un curriculum    stage    prezzo di un master    master e corsi on line    informazioni corsi business school    apprendimento    riforma fornero    studenti    classificazione    trasparenza    skill    marketing    digitale    saper fare    gestire conflitti aziendali    scelta    Equis    Asfor    recuperare lezioni online    formazione LMS    target    Cestor    master per liberi professionisti    Fornero    organizzare riunione    banca    prezzi    dirigenti    differenze    correttezza    conflitto sociale e relazionale    ufficio placement    psicologia positiva    finanziaria    informazione    manager    borse di studio    accreditamenti    un buon ufficio placement    malessere    testimonial    disoccupati    libri    stage garantito    esperienza    cercare un lavoro    onestà    economica    felicità    trovare un lavoro    merito    prestigio    esperienza delle business school    cv    fromazione manageriale    prezzo    tagli    tirocinio aziendale    contrasto    spoerimentazione    possibilità relazionali    mentali    manageriale    aiuto psicologico    liberi professionisti    servizi E-Learning    al passo con i tempi    scuola di alta formazione    di giovani Imprenditori    contratto indeterminato    assessment    esercitazione    colloquio    on-line    master e lavoro    ferrafilm    innovazione didattica    meritocrazia    MBA       didattica e-learning    Capi di azienda    lavorare    competenza    Eabis    sconti    aggiornamento professionale    iceberg    cfu    gestione conflitto    fasi riunione    qualità. MBA    curriculum corpo docente    formarsi    faculty    corso di specializzazione    affidabilità    carriera    master per professionisti    avviare    la scelta di un master    Career Services    giusta durata master    differenza e-Learning live da on-demand    serietà    Imparare a parlare in pubblico    contratto determinato    part time    lavoro    corpo docente master    pratica    master inserimento nel lavoro    recruiting    conflitto azienda    come formare personale azienda    contratti lavoro    formula week end    buon master    psicologico    power    diritti e doveri morali    Conseguenze    essere produttivi    fare una riunione    ufficio    gestire il tempo    startup    Italia    scuole    competenze    blog    Sfc    nuova sfida    crisi    Conflitto e Contrasti differenze    aggiornamento    ruoli riunione    insegnanti    frequentare master    quota di partecipazione    aggiornarsi    scelta del master    consigli    master on-line    professionisti    rimettersi in gioco    comunicazione interna    certificazione    conflitto tecnico e organizzativo    consigli su come scrivere un curriculum    costo master    spendibilità    business school    vantaggi e-learning    youtube    formazione a distanza    inprenditori    abilità    terminare gli studi    cosa è conflitto    offerta formativa    università    lezioni online    ricerca del lavoro    conoscenze    coworking    trasparenza informazioni    m fallimenti    procedure    frode    conoscenza approfondita    tipi di contratto    share economy    curriculum vitae    figura professionale    scrivere un curriculum in tempo di crisi    placement coaching    master per laureandi    buone pratiche    trasparenza business school    master secondo livello    ex-allievi    crearsi formazione    secondo livello    scegliere un master con le esercitazioni    scegliere un master    fiducia nel futuro    incentivi    qualità    colloquio di lavoro    programma didattico    condurre riunione    lavoro part time    associazione    placemet    tirocinio    formazione aziende    innovazione dei programmi didattici    guida scrittura curriculum    assistenza    testimonianza diretta    autocandidatura    regole    codice etico    gestione del tempo    edizioni    truffa    software    azienda    master primo livello    placement    cosa sono le risorse umane    E-learning    benessere organizzativo    aziende    quale scuole li offrono    investire    scegliere    cosa fa chi si occupa di risorse umane    programma    formazione    time managment    programma innovativo    relazioni    importanza corpo docente    tutor    indagine    parlare in pubblico    lezioni sabato    merityo    scegliere il corpo docente    esperienza business school    Assoconsult    scontistica    master sabato    esercitazioni master    candidato    disoccupazione    fisiche    sostegno    riforma lavoro    master universitario    programma master esercitazioni pratiche    cambiamenti 2014    conflitti    ore    formazione interna    come fare    tipi di riunioni    auto imprenditorialità    corsi    benessere    video divertente    crisi del sistema economico produttivo    qualità della business school    testing    buona comunicazione    confusione    comunicazione aziendale    Social Enterprise    ammissione    lettera di presentazione    fiducia    idea    test    conoscenze e tecniche    benefici buon curriculum    studenti trovano lavoro    socio    testimonianze    delusioni    comunicazione efficace    esami    post-laurea    valutare le informazioni sui master    Learning Management System    aster    apparenza    quota di iscrizione    imprenditori    procedura    posto fisso    mansione    costo    formazione continuaspendibilità    saper cambiare    scegliere un master in base al tempo    profilo multiskill    estero    programmazione aziendale    regola    feedback    valutazione    vantaggi    scuola    funzione risorse umane    giovani    valore    investimento    cfp    percorso coaching    guida scrivere curriculum    volontà    imporenditori disoccupati    periodo di crisi    crediti formativi    stress crisi    formazione personale aziendale    servizi    testimonianze business school    trovare lavoro    master e corsi di alta formazione    corsi di formazione    attestato    professionale    borsa di studio    master    Studiare    formazione continua    positività    imprese italiane    spesa    costo di un master    licenziamenti    sviluppare le competenze organizzative e gestionali    le cause di un conflitto    corso di formazione    webinar    crediti    lezioni peerdute    master in periodo di crisi    master venerdì sabato e domenica    chiarezza    corso di aggiornamento    posto    formazione imprenditoriale    psicologo Coach    start up    consiglio    superare crisi   

Copyright MasterJournal.it 2011